Seleziona una pagina

Kimono formale da donna di tipo uchikake in broccato di seta con decorazioni floreali. Prima metà XX secolo.

Il kimono, abito tradizionale giapponese, è frontalmente, con maniche larghe e bordo inferiore imbottito. Il tessuto esterno è un broccato di seta color oro con elementi floreali stilizzati tessuti con filo dorato; il motivo decorativo principale consiste di grandi rami di palma nei colori avorio, avana, verde chiaro, verde marcio, verde scuro, blu. La decorazione è disposta su tutto l’abito, dal colletto alle maniche, fino al bordo inferiore. Il kimono è interamente foderato in seta rossa con stampa a riserva di tre gru in volo, simbolo di longevità, nella parte superiore. Non sono presenti stemmi (mon).
L’abito risulta elegante per la decorazione del tessuto, e sobrio per i colori tenui.
Questa tipologia di abito (uchikake) era solitamente indossato per i matrimoni, nel qual caso era spesso bianco e privo di decorazioni o rosso e vistosamente decorato, oppure era utilizzato nelle cerimonie e nelle rappresentazioni teatrali. La sua caratteristica principale è l’imbottitura lungo il bordo inferiore, che quando viene indossato appoggia a terra. Va portato come un soprabito, al di sopra del normale kimono, senza cintura.

Tessuto in broccato di seta, fodera in raso di seta tinto a riserva
Misure: h. cm 165 x 125 (lunghezza maniche)

Riferimento inventario20.S48-1.123
Funzionario incaricato: Maria Luisa Giorgi
Settore di competenza: Museo d’arte orientale “Giuseppe Tucci” – settore Asia orientale