Seleziona una pagina

Progetti per scuole in aree a rischio

Art. 9 del C.C.N.L.

Ogni martedì. Offerta didattica gratuita del Museo delle Civiltà per le scuole di cui all’Art. 9 del C.C.N.L.

Misure incentivanti per progetti relativi alle scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica.

Il Museo delle Civiltà offre agli alunni delle scuole primarie di cui all’Art. 9 del C.C.N.L., un percorso didattico comprensivo di visita guidata e attività laboratoriale alle collezioni del Museo.

Per prenotazioni contattare il dott. Mario Amore al numero 0654952237 (martedì 15:00-16:30 e giovedì 9:00-10:30). mu-civ.didattica@beniculturali.it

Le prenotazioni possono essere richieste al massimo entro i due mesi successivi al mese corrente e dovranno essere confermate quindici giorni prima via e-mail.

Percorsi didattici

QUANDO Terzo martedì del mese
DOVE Museo preistorico ed etnografico “Luigi Pigorini”
COSA L’audaci imprese, io canto
Il teatro dei pupi, marionette mosse dall’alto mediante aste di ferro, poste l’una alla sommità del capo e l’altra al braccio destro, ha intrattenuto intere generazioni affascinate soprattutto dagli spettacoli che avevano come protagonisti i valorosi paladini; i racconti delle loro gesta erano così lunghi che venivano suddivisi in numerose puntate. In una lezione a distanza verranno mostrati i pupi delle collezioni del Museo, e al termine saranno fornite alla classe le sagome di due pupi e alcuni disegni dei fondali. Sarà compito degli alunni mettere in scena un’avventurosa storia.
COME: solo a distanza. Il percorso viene effettuato solamente se permangono le misure di sicurezza adottate per l’emergenza sanitaria.

QUANDO Terzo martedì del mese
DOVE Museo delle arti e tradizioni popolari “Lamberto Loria”
COSA Chi semina raccoglie
Un viaggio alla scoperta dei molti modi in cui l’uomo ha sfruttato il territorio per ricavarne cibo e risorse per la sopravvivenza ma anche i materiali per la realizzazione dei più diversi utensili usati nel quotidiano, dagli strumenti del lavoro a quelli musicali, dagli oggetti devozionali fino ai giocattoli. Con gli stessi materiali della natura gli studenti potranno realizzare e decorare un manufatto seguendo le tecniche apprese nel percorso museale.
COME: in presenza.

QUANDO Terzo martedì del mese
DOVE Museo dell’Alto Medioevo “Alessandra Vaccaro”
COSA Nella bottega dell’artista
Il percorso è incentrato sulla perizia degli artisti della Tarda Antichità e dell’Alto Medioevo, famosi per la produzione di pavimenti e rivestimenti a tarsie marmoree, di cui il museo conserva uno degli esempi più importanti giunti fino a noi: l’Opus Sectile proveniente dall’edificio fuori Porta Marina a Ostia Antica. Durante il laboratorio scopriremo i segreti della tecnica esecutiva e realizzeremo un riquadro ispirato alla decorazione del sontuoso edificio.
COME: in presenza (a distanza solo se permangono le misure di sicurezza adottate per l’emergenza sanitaria).

QUANDO Primo martedì del mese
DOVE Museo preistorico etnografico “L. Pigorini”
COSA Vivere e sopravvivere nell’Età della Pietra
Dopo una visita guidata all’esposizione in cui verranno illustrati il concetto di stratigrafia, l’evoluzione degli ominidi e in particolare le testimonianze archeologiche provenienti da scavi del Paleolitico, i ragazzi parteciperanno ad un video game composto da scene di vita preistorica con domanda a risposta multipla, per rinforzare alcuni concetti base che sono stati affrontati nel corso della visita.
COME: in presenza (a distanza solo se permangono le misure di sicurezza adottate per l’emergenza sanitaria).

QUANDO Terzo martedì del mese (da febbraio 2021)
DOVE Museo preistorico ed etnografico “Luigi Pigorini”
COSA L’esplorazione del continente africano: un viaggio nel tempo tra culture diverse
Attraverso un viaggio nel tempo, dal XIV sec. fino ai nostri giorni, ripercorreremo dal punto di vista storico e antropologico le varie epoche in cui navigatori e viaggiatori europei hanno esplorato l’Africa. Davanti agli oggetti rifletteremo sulle relazioni tra realtà politiche africane ed europee nel corso dei secoli, sulle immagini e sulle interpretazioni che del continente africano e delle sue società sono state date in Europa, sulla relatività delle culture. Grazie agli oggetti compiremo un viaggio alla scoperta dell’Africa (e forse anche un po’ di noi stessi!).
COME: in presenza (a distanza solo se permangono le misure di sicurezza adottate per l’emergenza sanitaria).

QUANDO Primo martedì del mese
DOVE Museo preistorico ed etnografico “Luigi Pigorini”
COSA Accompagna l’esploratore distratto
Un importante studioso sta partendo per una missione archeologica in Asia. Ma il vecchio professore, con la testa tra le nuvole, ha bisogno di numerosi assistenti che portino il materiale per scavare e documentare tutte le cose che vede, e che lo introducano presso i popoli che visiterà. I ragazzi saranno coinvolti in una visita attraverso l’Iran, l’India, per arrivare fino al lontano Giappone per approfondire quelle culture così vicine a noi e alle quali i programmi scolastici spesso non dedicano la dovuta attenzione. Ogni 1° martedì del mese attività dedicata agli alunni delle scuole di cui all’Art. 9 del CCNL. Durata 2h circa.
COME: solo in presenza.

QUANDO Primo giovedì del mese (da gennaio 2021)
DOVE Museo preistorico ed etnografico “Luigi Pigorini”
COSA To Bee or Not To Be
Dal 2 dicembre del 2019 due colonie di api hanno preso dimora sul terrazzo del Museo delle Civiltà. Molto presto le api saranno anche all’interno del museo, al secondo piano nella Sezione di Preistoria nella sala dedicata al sito neolitico de “La Marmotta”, dove è stata completata anche l’installazione di una terza arnia (una beecosystem da osservazione) con all’interno un piccolo sciame nuovo. Le colonie di api del Museo della Civiltà fanno parte di un  progetto di monitoraggio ambientale/didattico educativo, in collaborazione con Conapi-Bologna e il Museo di Monterenzio, collaborazione che ha inserito il museo all’interno del progetto di “Monitoraggio ambientale nazionale“. Senza entrare fisicamente a contatto con la colonia, attraverso l’arnia da osservazione, filmati e presentazioni in ppt sarà possibile seguire il ciclo completo dell’attività di un alveare e comprendere così l’incredibile ruolo che le api hanno nella salvaguardia dell’ecositema, e nella vita del pianeta.
COME: solo in presenza.