Seleziona una pagina

Nel mese di luglio le collezioni del Museo delle Civiltà si sono arricchite grazie all’acquisizione del fondo “Luca Raviele”, donato dalla famiglia del collezionista e studioso di storia dello sport (e del rugby in particolare) prematuramente scomparso nel 2019.

I materiali donati rappresentano delle fonti di eccezionale importanza per ricostruire la storia e l’evoluzione delle pratiche ludiche e sportive all’interno della cultura e della società italiane nella prima metà del secolo scorso. Si tratta infatti di giornali e riviste d’epoca, carteggi, stampe, volantini, fotografie, oltre ad alcuni cimeli.
La genesi e lo sviluppo dello sport moderno – con particolare attenzione al mondo del rugby, al quale si riferiscono la maggior parte degli oggetti della donazione – costituiscono uno dei principali campi di indagine dei più recenti studi storici e antropologici, spesso limitati nel completamento delle ricerche da una non sempre agevole reperibilità delle fonti.

Alcuni oggetti del fondo saranno esposti già a settembre, ma è obiettivo del museo portare avanti un’operazione sistematica di studio, approfondimento e valorizzazione dei preziosi, quanto rari, materiali donati.