Seleziona una pagina

Progetto di restauro Art Bonus

La bicicletta da arrotino del Museo delle Civiltà è una preziosa testimonianza di uno degli antichi mestieri che venivano condotti da artigiani ambulanti, falegnami, maniscalchi, meccanici, argentieri, orafi e così via, utilizzando la bicicletta non solo come mezzo di locomozione, ma anche come officina.

La bicicletta, per la quale si propone il restauro, è una Bianchi a doppia canna orizzontale fabbricata negli anni Quaranta del secolo scorso ed è appartenuta all’arrotino Pietro Alberto Bruno Ciccone.

 

Il signor Ciccone, ancora adolescente, aveva appreso il mestiere dal padre, mantenendo così la tradizione familiare di un’attività oggi quasi dimenticata. Per oltre sessant’anni il signor Ciccone ha praticato questo lavoro per le strade del quartiere Esquilino di Roma, personalizzando e attrezzando il suo veicolo per svolgere al meglio il suo mestiere.

Il veicolo, nel suo stato originario, è stato donato dai suoi familiari nel 2012 al Museo delle Civiltà insieme alla cassetta degli attrezzi e ad alcune foto che mostrano la bicicletta in funzione nello storico quartiere romano.

Per tutte le altre informazioni sulla bicicletta da arrotino e per la sostenibilità economica del progetto consulta Art Bonus.