Seleziona una pagina
Il gioco del polo nella civiltà islamica

Il gioco del polo nella civiltà islamica

Il polo è una delle attività sportive più frequentemente raffigurate nell’arte musulmana. La sua rappresentazione figura su oggetti di particolare pregio quali manoscritti, metalli incrostati in argento e ceramiche di lusso, prodotti artistici destinati alle classi sociali abbienti di cui illustravano uno dei passatempo preferiti.
Il Museo d’Arte Orientale possiede un piccolo ma rappresentativo numero di queste creazioni singolari. La loro esposizione non vale soltanto a descrivere qualche aspetto di questo sport particolare, ma – cosa di gran lunga più importante – getta luce sulle consuetudini della raffinata civiltà islamica.

Le dolorose sorti della rinascita

Le dolorose sorti della rinascita

Aspetto forse minore, ma non per questo trascurabile, del pensiero di Ippolito Desideri è la sua percezione/interpretazione della fenomenologia artistica tibetana (comprendente anche l’architettura), percezione lucida per quanto consentitogli dalla sua formazione, ma certamente – come a ben vedere per tutti gli altri campi cui egli si applicò – appassionata.

Note su “Il Giudizio Universale”

Note su “Il Giudizio Universale”

Analisi e commento di un unicum pittorico, quasi una stravaganza, la cui genesi è probabilmente più da porre in relazione alla personalità specifica del suo artefice, dunque ad un percorso soggettivo di formazione artistica e ideologica che ad un contesto culturale di cui rimane espressione non necessariamente esemplare.

Dalla curiosità al collezionismo

Intervista a Giacomo Mutti [a cura di Giovanna Iacono] Abbiamo incontrato l’architetto Giacomo Mutti che si trova in questi giorni a Roma per formalizzare giuridicamente la donazione della sua collezione di arte indiana al Museo Nazionale d’Arte Orientale...

Visibilia invisibilium

[a cura di Marisa Laurenzi Tabasso, Massimiliano A. Polichetti, Claudio Seccaroni] Non-invasive analyses on Tibetan paintings from the Tucci’s expeditions, Orientalis, Roma 2011. (prima edizione: Dipinti Tibetani dalle spedizioni di Giuseppe Tucci. Materiali e...
Quattro passi per l’Oriente

Quattro passi per l’Oriente

Calzature dalla Siria al Giappone [a cura di Gabriella Manna] Come tutti gli oggetti anche le calzature raccontano una storia. Parlano di strade attraversate per raggiungere luoghi lontani ma anche di reclusioni e privazioni soprattutto per le donne, quando ai loro...