Seleziona una pagina

La maschera di Pollicinella (MuCiv, ex invv. MNTAP 24287-24292 cassa 756) è in prestito alla mostra Anton Giulio Bragaglia. L’archivio di un visionario, a cura di Claudia Palma (Roma, Galleria d’Arte Moderna, 30 giugno-3 ottobre 2021).

Si tratta di uno dei 143 costumi del teatro popolare e della Commedia dell’Arte che Lamberto Loria fece raccogliere per la Mostra di Etnografia Italiana del 1911. Pulcinella (o Pollicinella) è la maschera rappresentativa della Campania, tra le più note di tutta Italia. Indossa un semplice abito bianco e un lungo cappello di stoffa; solo la maschera che gli copre il viso è nera, ed è caratterizzata da un vistoso naso adunco. Dal carattere ironico e sfrontato, Pulcinella è pigro, opportunista e molto chiacchierone. Sempre affamato, sarebbe disposto a tutto per un piatto di maccheroni.